Archivio per la categoria ‘Progetti’

Installare Hauppauge PVR-350 in Debian Linux (versione 2011)

giovedì, 30 giugno 2011

Dopo i primi esperimenti di installazione (http://www.ternignulug.org/corsi-progetti/installare-hauppauge-pvr-350-in-debian-linux/) su una macchina che pero’ ultimamente ci ha lasciati, e’ ora di testare mesi e mesi di innovazione tecnologica.

Ingredienti:
netvista A40i
1) Ibm Netvista (256 MB di ram – Amd Duron 650MHz) con 3 pci e slot AGP (o altro PC economico di classe almeno petium3 500)
hauppauge PVR 350 mpeg2 encoder and decoder
2) Happauge PVR 350

3) scheda AGP da quattro soldi (tanto useremo sempre SSH per lavorare sul pc)
4)scheda di rete gigabit ethernet

5) Due dischi ATA 133 che configureremo in mirror (raid1)

6) Lettore CD
Distribuzione Linux su base Debian (nel nostro caso una debian 6.02 squeeze)

Lavorazione:

  • Aprite il PC, controllate che tutti i cavi, ventole e schede siano messe a puntino.
  • Configurate i dischi in master ed il lettore CD in slave ed infilateli nel case.
  • Se avete dubbi sul dover raffreddare i dischi mettete una ventolina supplementare che butti aria sugli HD.
  • Entrate nel bios del pc premendo a caso i tasti funzione da F1 a F4 (e’ uno di questi ma non mi ricordo quale ed io ho fatto a caso) e controllate che tutto sia OK.
  • Impostate il boot da CD, aprite il lettore e mettete la debian che potete scaricare da “>qui (e masterizzare).
  • Salvate le modifiche e riavviate il pc con il CD inserito.

Fate un’installazione minimale (levate tutte le spunte dall’istallazione testuale).

Partizionate i dischi a mano, mettendo per ogni disco una partizione da 100 mega (per il boot) evidenziando che sara’ una partizione raid.
Un’altra da 1 giga (il doppio della vostra ram) che useremo come spazio swap.
Un’altra da una decina di giga per il sistema (marcatela per essere poi assegnata al raid) ed infine una partizione con il rimanente (supponiamo che i due dischi siano uguali) che dopo associeremo a /var (per ora marcatela per il raid).

Ora salvate le impostazioni e andate in cima al menu di partizionamento per assegnare le partizioni al raid software.
Le due da 100 saranno /boot – ext2, quelle da 10 giga saranno / (ovvero root, il sistema), sempre ext2, quelle grosse saranno /var, sempre ext2.
Salvate, procedete alla formattazione (sara’ lenta non vi preoccupate) e quindi lasciate il pc ad installare tutto il software necessario.

Una volta terminato, vi consiglio di installare open ssh server, e una volta controllato l’ip del pc con “ifconfig” potete tranquillamente andare alla vostra scrivania e continuare il lavoro da remoto (io tengo il futuro videoplayer in sala macchine).

Comunque, installiamo anche i build-essential (con “apt-get install build-essential”) e poi procediamo a scaricare i tools per usare la nostra PVR350.

Gia’ che ci siamo testiamo che la scheda sia riconosciuta dal sistema e che debian abbia installato i drivers di suo.

Proviamo “lspci” e dovremmo avere un output come questo:
00:08.0 Multimedia video controller: Internext Compression Inc iTVC15 MPEG-2 Encoder (rev 01)

Per sicurezza controlliamo anche i log di sistema e vediamo l’output di “dmesg | grep ivtv”.
Se avete un output tipo questo:
[ 9.434856] ivtv: Start initialization, version 1.4.1
[ 9.435234] ivtv0: Initializing card 0
[ 9.435250] ivtv0: Autodetected Hauppauge card (cx23415 based)
[ 9.436766] ivtv 0000:00:08.0: PCI INT A -> Link[LNKA] -> GSI 10 (level,
low) -> IRQ 10
[ 9.436790] ivtv0: Unreasonably low latency timer, setting to 64 (was 32)
[ 9.494359] ivtv0: Autodetected Hauppauge WinTV PVR-350
[ 9.630465] saa7115 1-0021: saa7115 found (1f7115d0e100000) @ 0x42 (ivtv
i2c driver #0)
[ 9.791591] saa7127 1-0044: saa7129 found @ 0x88 (ivtv i2c driver #0)
[ 9.872948] msp3400 1-0040: MSP4418G-B3 found @ 0x80 (ivtv i2c driver #0)
[ 9.989589] tuner 1-0043: chip found @ 0x86 (ivtv i2c driver #0)
[ 10.008795] tuner 1-0061: chip found @ 0xc2 (ivtv i2c driver #0)
[ 10.067504] IRQ 10/ivtv0: IRQF_DISABLED is not guaranteed on shared IRQs
[ 10.069283] ivtv0: Registered device video0 for encoder MPG (4096 kB)
[ 10.069666] ivtv0: Registered device video32 for encoder YUV (2048 kB)
[ 10.069992] ivtv0: Registered device vbi0 for encoder VBI (1024 kB)
[ 10.070340] ivtv0: Registered device video24 for encoder PCM (320 kB)
[ 10.070662] ivtv0: Registered device radio0 for encoder radio
[ 10.070970] ivtv0: Registered device video16 for decoder MPG (1024 kB)
[ 10.071284] ivtv0: Registered device vbi8 for decoder VBI (64 kB)
[ 10.071638] ivtv0: Registered device vbi16 for decoder VOUT
[ 10.071963] ivtv0: Registered device video48 for decoder YUV (1024 kB)
[ 10.071976] ivtv0: Initialized card: Hauppauge WinTV PVR-350
[ 10.074597] ivtv: End initialization
[ 10.740092] ivtv 0000:00:08.0: firmware: requesting v4l-cx2341x-enc.fw
[ 10.782961] ivtv0: Unable to open firmware v4l-cx2341x-enc.fw (must be
376836 bytes)
[ 10.783033] ivtv0: Did you put the firmware in the hotplug firmware
directory?
[ 10.783094] ivtv0: Retry loading firmware
[ 11.404091] ivtv 0000:00:08.0: firmware: requesting v4l-cx2341x-enc.fw
[ 11.412921] ivtv0: Unable to open firmware v4l-cx2341x-enc.fw (must be
376836 bytes)
[ 11.412996] ivtv0: Did you put the firmware in the hotplug firmware
directory?
[ 11.413060] ivtv0: Failed to initialize on minor 2
[ 11.413768] ivtv0: Failed to initialize on minor 0
[ 11.415383] ivtv0: Failed to initialize on minor 4
[ 11.416696] ivtv0: Failed to initialize on minor 5
[ 11.417907] ivtv0: Failed to initialize on minor 6
[ 11.419120] ivtv0: Failed to initialize on minor 7
[ 11.420495] ivtv0: Failed to initialize on minor 1
[ 11.421717] ivtv0: Failed to initialize on minor 3
[ 11.422929] ivtv0: Failed to initialize on minor 8

Significa che la scheda c’e’ MA NON AVETE il firmware indispensabile per far funzionare la scheda.

Dove trovarlo? Io ho faticato, ma attraverso la mailing list di ivtv (ivtv-users-request@ivtvdriver.org), ho scoperto che e’ piu’ semplice di quello che pensassi.
Basta abilitare i repository “non-free” di debian, aggiungendoli al file sources.list.
“vi /etc/apt/sources.list”

aggiunte le linee:
#non free
deb http://ftp.it.debian.org/debian/ squeeze non-free
deb-src http://ftp.it.debian.org/debian/ squeeze non-free

basta fare un refresh della cache dei file con:
“apt-get update”

e a questo punto scaricate ed installate i firmware al volo con:
“apt-get install firmware-ivtv”

Riavviate e ricontrollate con “dmesg | grep ivtv”.

Dovrebbe andare tutto OK (io ho risolto :D).

A questo punto magari scaricatevi i sorgenti di questo interessante tool:

http://sourceforge.net/projects/pvr350player/files/pvr350player/1.1/pvr350player_1.1.tar.gz/download

mettelo nella vostra /home/nome_utente
un bel “tar xvf pvr350player_1.1.tar.gz”
spostiamoci nella directory appena creata
“cd pvr350player_1.1″
e compiliamo con;
“make” e poi “make install”

a questo punto potremmo “suonare” una lista di mpeg sul vostro TV (sempre che l’abbiate collegato alla scheda) semplicemente facendo da shell:
pvr350player pathfile1 pathfile2 pathfile3 …. + invio ;-)

Se poi volessimo riprodurre file da un file server remoto (un NAS compatibile windows, ovvero con il supporto per il protocollo SAMBA), allora come sate dovremmo montarlo e magari una volta per tutte senza ri-immettere username e pass ad ogni accesso.
SAN=Storage area network
Per farlo dovrete aver installato samba:
“apt-get install samba”
aver messo il filesystem samba:
“apt-get install smbfs”
aver creato una direcory dove montare il vostro server remoto:
“mkdir /mnt/sambanetwork”
e a questo punto montare il NAS remoto sulla vostra cartella con:
“smbmount \\\\192.168.1.67\\AV_Archive /mnt/sambanetwork/ -o username=qui’_il_nome_file,password=qui’_la_password”

e a questo punto per fare il play di un file remoto bastera’ dare il comando:
pvr350player /mnt/sambanetwork/10_PlayOut/vivi la notte/interviste ok/dj# pvr350player intervista\ Frankie\ Knuckles\ ok\ 4\,07\ min.mpg che questo verra’ “streamato” dalla rete e riprodoto in video, sempre che la rete ed il vostro NAS reggano il bitrate ;-)

Nota: abbiamo usato l’ip perche’ e’ piu’ facile che non provare a far si che il vostro DNS interno risolva l’IP.

Installation Party for Linux day 2010

giovedì, 9 settembre 2010

Il LinuxDay 2010 si avvicina e quest’anno (speriamo) lo faremo in grande!

Le idee erano tante e le risorse poche e sebbene l’idea di organizzare una “Open Gaming Room” dove mettere una decina di macchine per giocare in lan party o solitaria con giochi open source ci intrigasse molto, c’era il problema che… NON AVEVAMO UNA DECINA DI PC! (ma neanche 5, o 3 o 2…)

Ma dal nulla… eccolo… arriva lui… DANILO!!!!!

Il super-eroe dei PC che dal nulla fà comparire 19 (DICIANNOVE), avete capito bene DI CIA NNO VE computer desktop DELL di classe pentium 4 HT o pentium D.

Danilo davanti al furgone pieno di computer dell ed i loro monitortutti i PC con monitor cavi ed accessori stipati nella cantina del grande Gyppi

In un doblò ci stanno 19 Dell + monitor + cavi (e nient'altro!)

Ottimi computer per attività d’ufficio, eterni ed indistruttibili.

Sicuramente una donazione SUPER-GRADITA che aiuterà molto l’attività del LUG.

Ovviamente i PC erano da aprire, pulire e controllare. Dopo di che si sarebbe passati all’installazione dei sistemi operativi… tutti LINUX ;-)  e a tal proposito, la prima riunione dopo l’estate del Terni GNU-Lug si e’ tenuta a casa (o meglio nella taverna) del mitico GPS.

La cena a base di pizza (Quillan+SonoIrreperibile) e gelato (V1p3r+Ally) era ovviamente scontata,

ma una piacevole sorpresa è stata la birra portata dal mitico Cudinì… “il mago del piaccappì'” ed i 5 litri di vino in boccione del buon SonoIrreperibile, che infatti poi stava cosi’…

Finita la cena si passa alle cose serie (si fà per dire) ed iniziamo l’analisi dell’hardware.

Prima di accenderli abbiamo provveduto ad una spolverata ed ad un'analisi visuale per scongiurare cortocircuiti da trasporto! ;-)

Tutte le macchine sono ottimi DELL pentium 4 (HT o dual core), con dischi mediamente da 80 GigaByte Sata, quindi macchine discrete dove gireranno agevolmente le ultime distribuzioni e NONOSTANTE il nostro dubbio iniziale sul sottosistema grafico integrato INTEL, su tutte le distro abbiamo potuto abilitare l’accelerazione hardware della grafica, sia per il desktop (compitz) sia per i games.

NOTA RISERVATA: …. ovviamente questa nota andrà distrutta prima del ritorno dalle vacanze del nostro amico ZAZU, da sempre un ultrà della distribuzione SUSE (open-SUSE per la precisione). Ma ad onor del vero, urban terror ci e’ girato a 50 frame al secondo con UBUNTU… e con OpenSUSE si e’ arrivati a 75!!!!!   … ulteriori indagini sono d’obbligo ;-)

[sulle prestazioni con UT by Quillan]

Dell GX620
Pentium D 2.8Ghz 2mb cache L2
1 MB DDR2-533 in dualch
80gb sata Samsung hdd
Lettore CD-Rom LiteOn 24X
Vga integrata intel 945GZ con 8mb di ram (valore non modificabile da
bios se nn riducendolo a 1 mb)

Risoluzione: 800×600 – profondità colore e texture 16bit – qualità
texture normale – compressione texture attivata
Mappa: Casa

Ubuntu: tra i 40 e i 51 fps
Suse: tra i 56 e i 75 fps

Stasera proveremo anche a testare una configurazione video più spinta, per vedere di raggiungere il miglior compromesso tra velocità e aspetto visivo.

[/UT]

Insomma io ed ally siamo crollati verso le una di sera, ma abbiamo lasciato gli altri prodi LUGgari ad affacciendarsi sulle macchine.

In primo piano (ma senza testa e metà del corpo) il prof. Mattei, e SonoIrreperibile.

In primo piano i "capelli" di Fabio del CAOS, a sinistra Pippilù, a destra Ally, sullo sfondo: GPS e il nipote, Andy, Quillan e Mattei.

Al LinuxDay troverete il frutto dei nostri sforzi e speriamo che vi facciano divertire e pensare in modo… OPEN!

LinuxDay 2010 : preparazione macchine demo & lanparty

giovedì, 9 settembre 2010

Ieri sera invece della normale sessione-riunione del mercoledì, ci siamo dedicati al controllo, pulizia e test con varie distro dei pc cortesemente donateci dal sig. Danilo .

I Pc Dell che ci hanno donato

Sono 19 macchine Dell GX620, tutte con processori Pentium D (o HT), 1 gb di ram, hdd 80gb, monitor 15” lcd, tastiera, mouse… di fatto perfette per l’utilizzo con Linux.

Alcune di queste saranno dedicate al Lanparty (una prova così al volo con UrbanTerror è risultata più che soddisfacente), mentre altre saranno utilizzate come postazioni demo di varie distribuzioni, programmi open source, presentazione di slideshow e filmati informativi ect.

Altre foto dell’evento sono reperibili nella gallery presente a questo indirizzo.

Installare Hauppauge PVR-350 in Debian Linux

mercoledì, 23 giugno 2010

Come sapete e’ da un po’ che “sminestro” per cercare una buona soluzione Linux-Based per creare il mio Video-Server ideale.

Ho provato con delle vecchie schede decoder della sigma designs (hollywood Plus e DXR3), ma in un modo o nell’altro qualche problema c’e’ sempre stato, nonostante l’enorme aiuto avuto da Alez di VDR-Italia (vdr-italia.phpbb24.com).

L’ultimo test ha visto alla prova la PVR-350 della hauppauge (scheda tuner con TV-IN e TV-OUT), scheda PCI con encoder e decoder Mpeg integrato in hardware e ottimamente supportato sotto linux dal progetto IVTV, ma purtroppo non piu’ in vendita a causa di presunte pressioni degli organismi di regolamentazione sull’uso dello spettro radioelettrico sulla Hauppauge di rimuovere tutte le schede con tuner analogico dal mercato (chissa’ perche’).

Diciamo che di base ho seguito questo HOW-TO (http://ivtvdriver.org/index.php/Howto) cambiando ed aggiornando la versione del driver a quella piu’ recente.

Nella stessa pagina c’e’ anche un link per tutorial specifici debian ….. che pero’ io SCONSIGLIO di seguire perche’ in puro stile Debian, deviano un po’ dalle convenzioni standard del progetto IVTV.

Dando per scontato che abbiate un kernel abbastanza recente, mettetevi nella vostra home directori e scaricate il driver piu’ recente e i firmware opportuni da qui': http://ivtvdriver.org/index.php/Download

io ho preso questo: http://dl.ivtvdriver.org/ivtv/archive/1.4.x/ivtv-utils-1.4.0.tar.gz con wget facendo:

wget http://dl.ivtvdriver.org/ivtv/archive/1.4.x/ivtv-utils-1.4.0.tar.gz

dopo di che’ ho estratto l’archivio nell’apposita cartella:

tar -zxf ivtv-1.4.0.tar.gz

mi sono spostato nella cartella dei sorgenti:
cd ivtv-1.4.0/

poi ho greato il file oggetto:
make

e poi l'ho compilato ed installato:
sudo make install

A questo punto i drivers dovrebbero essere stati creati e pronti. Per far fare un refresh al sistema dei drivers disponibili si puo’ fare:

depmod -a

a questo punto dovreste avere una serie di device in /dev che competono alla vostra PVR 350.

Precisamente sono questi (almeno sul mio PC), ma potete verificare con udevinfo -a -p /class/video4linux/videoX (con X il numero del device che volete esaminare) /dev/video0   e' IVTV mpeg encoder
/dev/video16  e' IVTV mpeg decoder
/dev/video24  e' IVTV pcm encoder
/dev/video32  e' IVTV YUV encoder
/dev/video48  e' IVTV YUV decoder

Ora che avete il driver della scheda, dobbiamo procurarci il firmware che la scheda carichera' "al volo" nel momento che se ne richiede l'ultilizzo (questo perche molte di queste schede usano dei CHIP che possono essere programmati al volo per effettuare le operazioni di cui sono capaci in modi piu' o meno differenti. Cosa intelligente poiche' si evitano BUG sul silicio che potrebbero compromettere milioni di pezzi usciti dalla fonderia OPPURE aggiornare anche l'hardware del cliente senza dover spendere in nuova platica e spedizioni).
Tornate nella vostra home directory e scaricate il pacchetto dei firmware: http://dl.ivtvdriver.org/ivtv/firmware/ivtv-firmware.tar.gz

anche questo potete farlo con:
wget http://dl.ivtvdriver.org/ivtv/firmware/ivtv-firmware.tar.gz

dovrete ovviamente estrarli con il solito:
tar -xvf ivtv-firmware.tar.gz

e poi copiate quelli che vi servono nella cartella hotplug, che normalmente e': /lib/firmware oppure /usr/lib/hotplug/firmware
normalmente vi serviranno v4l-cx2341x-enc.fw v4l-cx2341x-dec.fw v4l-cx25840.fw nonche' questo file di inizializzazione v4l-cx2341x-init.mpg

per maggiori informazioni consulate questa pagina: http://ivtvdriver.org/index.php/Firmware.... Ora PRIMA di montare i nuovi moduli, SE AVETE una VECCHIA versione dei drivers (oppure un'istallazione NON PIU' FUNZIONANTE), rimuoviamo i vecchi "pezzi" ;)
/sbin/rmmod ivtv cx25840 tuner tveeprom msp3400 wm8775 tda9887 saa7115 saa7127

e procediamo a montare quelli NUOVI:

/sbin/modprobe ivtv

et VOILAT!!!!! dovreste avere tutto a posto....... 

se volete controllare che tutto sia OK, attaccate qualcosa all'ingresso analogico della PVR e un televisore all'uscita analogica della stessa, caricate un file MPEG sulla vostra cartella home e poi date:
cat  test_video.mpg > /dev/video16
e questo vi permettara' di vedere il vostro mpeg sul televisore (speriamo .....)
Facendo invece:
cat /dev/video0 > test_capture.mpg
cattureremo su file mpeg il flusso proveniente dall'encoder MPEG.

Se volete vedere il segnale d'ingresso alla scheda sul vostro televisore, dovrete "copiare" i dati in uscita dall'encoder della pvr350 sul decoder e per far questo usaremo il seguente comando:
dd if=/dev/video0 of=/dev/video16 bs=64k
.... non e' detto pero' che gli ingressi/uscite che avete scelto siano quelli settati in quel momento sulla scheda.
Per fare gli opportuni settaggi useremo i comandi di Video4Linux (prima di scoprirlo :(   ...... )
v4l2-ctl -i 1 setta l'input analogico su s-vhs (0=tuner, 2=composite1, etc ....)

Per fare il playback di un file mpeg in modo un po' piu' completo esistono diversi progetti. Myth TV ed mplayer pero' presuppongono l'installazione del driver X per il frame buffer (serve per fare l'OSD, l'on screen display), cosa che noi NON abbiamo fattol.
Oppure c'e' un modulino specifico per la PVR350 che si chiama PVR350PLAY e che si lancia cosi':
pvr350player file1.mpg file2.mpg file3.mpg ed accoda i files uno dopo l'altro e permette di fare FF -FR - Play - Pause - etc....

Per scaricarla fate riferimento a questa pagina: http://www.deniscarl.com/pvr350player/
I sorgenti sono anche semplici da leggere e penso che presto faro' delle modifiche a questo programmino :D

Per finire .... i drivers del progetto IVTV mettono a disposizione diversi comandi utili per fare settaggi ed ottenere informazioni, seguite i link ufficiali alla documentazione per maggiori informazioni

PS: la nostra installazione NON ha preso in considerazione l’installazione del driver del FRAME-BUFFER che permette di far uscire X sull’uscita TV della PVR-350, quindi tutto quello che ha a che fare con il frame buffer, tipo ivtvfbctl.

In caso di problemi consiglio di dare un’occhiata ai messaggi di sistema:

dmesg |grep ivtv

Questo e’ il risultato sulla mia macchina:

[   14.841366] ivtv:  Start initialization, version 1.3.0
[   14.841776] ivtv0: Initializing card #0
[   14.841789] ivtv0: Autodetected Hauppauge card (cx23415 based)
[   14.896236] ivtv0: Autodetected Hauppauge WinTV PVR-350
[   15.210793] saa7115 3-0021: saa7115 found (1f7115d0e100000) @ 0x42 (ivtv i2c driver #0)
[   15.373450] saa7127 3-0044: saa7127 found @ 0x88 (ivtv i2c driver #0)
[   15.382048] msp3400 3-0040: MSP4418G-A2 found @ 0x80 (ivtv i2c driver #0)
[   15.621592] tuner 3-0061: chip found @ 0xc2 (ivtv i2c driver #0)
[   15.740347] ivtv0: Registered device video0 for encoder MPG (4096 kB)
[   15.740414] ivtv0: Registered device video32 for encoder YUV (2048 kB)
[   15.740465] ivtv0: Registered device vbi0 for encoder VBI (1024 kB)
[   15.740515] ivtv0: Registered device video24 for encoder PCM (320 kB)
[   15.740563] ivtv0: Registered device radio0 for encoder radio
[   15.740612] ivtv0: Registered device video16 for decoder MPG (1024 kB)
[   15.740662] ivtv0: Registered device vbi8 for decoder VBI (64 kB)
[   15.740713] ivtv0: Registered device vbi16 for decoder VOUT
[   15.740771] ivtv0: Registered device video48 for decoder YUV (1024 kB)
[   15.740780] ivtv0: Initialized card #0: Hauppauge WinTV PVR-350
[   15.740836] ivtv:  End initialization
[ 3657.354970] ivtv0: Loaded v4l-cx2341x-enc.fw firmware (376836 bytes)
[ 3657.456962] ivtv0: Loaded v4l-cx2341x-dec.fw firmware (262144 bytes)
[ 3657.656399] ivtv0: Encoder revision: 0x02060039
[ 3657.656556] ivtv0: Decoder revision: 0x02020023
[ 3657.758874] ivtv0: Loaded v4l-cx2341x-init.mpg firmware (155648 bytes)

Tra’ le altre cose mi e’ capitato davanti agli occhi anche questa “NOTA” su come effettuare lo streaming in mpeg2 con VLC di un segnale audio-video catturato da una scheda della famiglia PVR-150-250-350-500, compresso mpeg in hardware e mandato in ingresso a VLC per lo streaming su rete IP.

Non l’ho ancora provato, ma ……..

la pagina originale da cui ho preso il tutto e’ http://www.smovs.dk/linux/index.php?note=10&subject=Network%20streaming%20from%20a%20Hauppauge%20PVR-350

Install IVTV

Install VLC player:
sudo apt-get install VLC

Bitrate and resolution can be set with the following command:
ivtvctl –set-codec-params=bitrate_mode=1,bitrate=1000000,bitrate_peak=2500000,framerate=1,stream_type=2 –set-format=width=352,height=576

To record, use this command:
cat /dev/video0 > /mnt/hdd160/data/web/test.mpg

Use VLC to stream to a local ip (in this example 192.168.1.4), this gives a reasonable quality and my VIA C3 cpu can cope with the transcoding:
vlc -vvv –color pvr:/dev/video0:norm=pal:size=352×576:frequency=687250:bitrate=2000000:maxbitrate=2500000 –cr-average 1000 –sout ‘#transcode{vcodec=mp4v,vb=2024,scale=1}:duplicate{dst=std{access=rtp,mux=ts,dst=192.168.1.4:8080}}’

To receive the video stream (in windows or in the gui VLC player in linux) select: Open Network stream – UDP/RTR – Port 8080

To change the channel (connect to the server from a second SSH connection):
ivtv-tune -f687.25 -d/dev/video0 (where 687.25 is the frequency)

I’ve made a little script that can start the streaming and change channels (use one SSH connection to start the stream with the script and another one to change channels with the script). The script is in Danish, and the channels in it are from TDC Kabel-tv / YouSee in Roskilde, but I assume that it’s still possible to get the idea of what’s happening :) It’s pretty simple.
The script can be found here: Channel changing script

Download the script and rename it with the command mv, and place it in /bin/bash then finally make it executable with the command chmod

…..

Altre info si possono trovare qui’ (ma io lo sconsiglio): http://ivtvdriver.org/index.php/Howto:Debian

In bocca al lupo

E-Learning all’Istituto Tecnico Industriale di Terni

sabato, 16 gennaio 2010

Presso l’ITIS “Allievi” di Terni, con la collaborazione del Terni GNU/LUG è stata implementata una piattaforma per l’insegnamento a distanza e la gestione di contenuti, interamente realizzata con software Open Source. Il progetto è stato cofinanziato dal CCOS (Centro di Competenza sull’Open Source) dell’Umbria, ed oltre alla messa a punto della piattaforma su di un server all’interno della scuola ha previsto un corso di formazione per gli insegnanti. Questi, al temine del corso, hanno creato una serie di unità didattiche specifiche per l’insegnamento a distanza, pubblicate sulla piattaforma, utilizzando sempre software Open Source (Open Office, Gimp, ecc.).

Vi invitiamo a visitarla al seguente link

foto dell'ITIS Terni Itis Pelton