Abbandonare i documenti cartacei con il software libero e i formati standard e aperti.

17 marzo 2015

Associazione LibreItalia, Comune di Mozzecane (VR) e Università di Perugia organizzano, in occasione del Document Freedom Day del 25 marzo 2015, il convegno “Addio documenti cartacei: dematerializzare con il software libero e i formati aperti”, con interventi di Tomas Piccinini, Sindaco di Mozzecane, Italo Vignoli, cofondatore dei progetti LibreOffice e LibreItalia, e Simone Aliprandi, fondatore di CopyLeft Italia, da Villa Ciresola a Mozzecane; e di Giuseppe Liotta, Gianluca Vinti e Osvaldo Gervasi dell’Università di Perugia, Alfiero Ortali e Sonia Montegiove della Provincia di Perugia, dall’Università di Perugia. Le due sedi saranno collegate in videoconferenza.

“Il convegno nasce dall’iniziativa di Antonio Faccioli, socio LibreItalia e consigliere del Comune di Mozzecane, che ha avuto l’idea di sfruttare la data del Document Freedom Day per sensibilizzare le pubbliche amministrazioni e le aziende su un argomento di cui molti parlano ma su cui c’è ancora grande confusione, come la dematerializzazione, che può portare a una riduzione significativa dei costi operativi, soprattutto se effettuato insieme all’adozione di software libero e di formati standard e aperti”, commenta Sonia Montegiove, Presidente dell’Associazione LibreItalia.

“Una volta definita l’agenda della giornata, ci siamo resi conto che sarebbe stato opportuno collegare una seconda sede in modo da poter raggiungere un pubblico più ampio, e raccontare la nostra esperienza in Umbria, dove non siamo ancora arrivati alla dematerializzazione, ma siamo sulla buona strada proprio grazie all’adozione di software libero e di formati standard e aperti”.

La platea di Mozzecane sarà focalizzata sulla Pubblica Amministrazione, mentre quella di Perugia vedrà una partecipazione importante delle scuole, con la presenza di studenti del Liceo Marconi di Foligno e dell’Istituto Cassata Gattapone di Gubbio. Il progetto di migrazione a LibreOffice degli enti pubblici della Regione Umbria sta coinvolgendo le scuole, per una diffusione della cultura digitale, del Software Libero e dei formati aperti come parte dell’educazione civica dei cittadini.

Il convegno inizierà alle 9.30 con i saluti delle autorità, e si concluderà alle 12.30 per consentire la partecipazione degli studenti. I relatori rimarranno a disposizione fino alle 13.30 per rispondere a eventuali domande di approfondimento.

Le due sedi del convegno sono le seguenti:
Villa Ciresola a Mozzecane, Via Carlo Montanari 61
Università di Perugia, Dipartimento di Matematica e Informatica, Via Vanvitelli 1

Per partecipare a uno dei due eventi, è necessario confermare con Eventbrite:
Mozzecane: http://dfd2015libreitaliaverona.eventbrite.it
Perugia: http://dfd2015libreitaliaperugia.eventbrite.it

Per informazioni
Sonia Montegiove 348/4331388
sonia [presso] libreitalia.it

L’Universita’ di Parigi 8 dice addio a PhotoShop

20 gennaio 2015

Il dipartimento delle arti e delle tecnologie dell’immagine dell’Università Paris 8 ha deciso di “droppare” adobe ed i suoi programmi “cult” per passare a soluzioni open.

Università Paris 8

Gli sviluppatori del progetto Calligra hanno recentemente annunciato che il dipartimento ATI (Art and Technology of Image) dell’Università Paris 8 ha deciso di abbandonare Adobe Photoshop per puntare su Krita, famoso editor d’immagini e software di disegno open source.

Il dipartimento difatti ha lo scopo di formare gli studenti sia all’utilizzo di software di grafica (2D, 3D, VFX e Compositing) e sviluppare proprie codifiche (imparando il linguaggio di programmazione Python, C# e C++), ma a causa dello scarso supporto da parte di Adobe (oltre alle spese per nuove licenze per Photoshop), hanno fatto propendere il dipartimento ATI a sostituire il famoso software proprietario con Krita ottenendo notevoli vantaggi (non solo economici).

 

Tra’ i software scelti per sostituire i prodotti commerciali ci sono (oltre a Krita per PhotoShop), Natron (prodotto open per il video compositing nato in un istituto di ricerca informatico pubblico francese) e Blender (applicazione 3D che non ha sicuramente bisogno di presentazioni) :D

riferimenti:

https://krita.org/item/goodbye-photoshop-and-hello-krita-at-university-paris-8/

www.blender.org

http://natron.inria.fr/

Linux Day 2014 – tutti i “talk” in video.

28 novembre 2014

Dopo la trasmissione su Tele Galileo, in collaborazione con CittAperta, ecco tutti i “talk” dell’edizione 2014 dell’Open Terni Festival.

Premete le ICONE |< (a sinistra del play) e >| (a destra del play) per passare da un filmato all’altro

PS: Le riprese e la regia sono state effettuate su portatile Pentium4 a 3 Ghz con Sistema Operativo Ubuntu Studio 13.04 e software di video switching DVSwitch.

LogicalDoc – Gestione documentale open source

29 ottobre 2014

In occasione del linux day 2014, abbiamo conosciuto una paersonamolto interessante, che ci ha dato diversi spunti di ricerca su argomenti che marginalmente affiorano nella nostra vita lavorativa quotidiana.
Spesso mi sono chiesto come poter gestire al meglio i documenti generati e manipolati nelle aziende con cui collaboro, ma spesso non sono andato oltre alla creazione di un Primary Domain Controller con Linux e l’installazione di un CMS evoluto come ZIMBRA o ALFRESCO.

Dalle chiaccherate post Linux Day, sembrerebbe invece che un progetto interessante di gestione documentale si Logical Doc, progetto commerciale con controparte Comunity (la CE ovvero Comunity Edition).

Qui’ alcuni buoni punti di partenza:

http://wiki.logicaldoc.com/wiki/Quick_Install

come noterete dovrete installare la jdk e sembrerebbe che quella

http://www.webupd8.org/2012/06/how-to-install-oracle-java-7-in-debian.html

vi risordo che nel caso non aveste nel vostro sistema debian il comando “add-apt-repository”, questo e’ all’interno del pacchetto “python-software-properties” :D

Linux Day 2014 – Rassegna Stampa

29 ottobre 2014

Interviste televisive

Tele Galileo:

Venerdi’ 24 ottobre

 

Sabato 25 ottobre